.
Annunci online

Omnia munda mundis
post pubblicato in Diario, il 11 settembre 2009
La ciclica polemica sulle pretese sconcerie della Marcuzzi in TV (http://www.malvestite.net/2009/09/14/cosi-fan-tutte-alessia-marcuzzi-e-il-cazzo-della-mucca/), che sono indubbiamente di cattivo gusto e inutili, ma certo non minano la purezza dei nostri giovani, mi spinge a spiegarvi un semplice funzionamento della psiche infantile.

Il minorenne che assiste ad una scena contenente allusioni erotiche reagisce in due modi:

1. Capisce l'allusione, quindi tanto innocente non è, e non si capisce quale sia il trauma subito, visto che per carpire un rinvio all'atto sessuale bisogna essere a conoscenza dell'esistenza e delle modalità di attuazione di tale atto.

2. Non capisce l'allusione: è troppo piccolo o è cresciuto a casa della Binetti, quindi l'esposizione non avrà alcun effetto. Non ci fa caso, sempre che i genitori non glielo facciano notare tappandogli le orecchie e recitando all'istante una novena alla Vergine dei Sette Dolori, ottenendo nella pura mente del pargolo l'associazione sesso=atto proibito e da zozzoni, che tanti rattusi e politici nostrani ha generato.

Basta con questo discorso ipocrita sul sesso: bisogna spiegare ai bambini che ci sono il sesso, l'amore, il sesso senza amore e l'amore senza sesso. Almeno saranno più preparati in caso di approccio pedofilo.

Poi ditemi perché CSI non lo mette in causa nessuno...mio figlio innocente non è ma quando, a 10 annni, mi ha chiesto come mai sulla gomma da masticare della prostituta assassinata c'erano la saliva di due persone diverse e lo sperma di un terzo individuo, ho deciso di lasciarlo nel dubbio.

Ora, grazie alla scena del wurstel e alla Marcuzzi, posso dirgli la verità.
Sfoglia agosto        ottobre
calendario
cerca