.
Annunci online

Dell'istruzione in Francia
post pubblicato in Diario, il 10 febbraio 2011
I francesi non fanno temi a scuola prima delle medie, mentre noi italiani cominciamo coi pensierini a sei anni. Inoltre, essendo vietato dare compiti a casa alle elementari, hanno 5 anni di ritardo in analisi e sintesi. Poi studiano solo riassunti fino a 16 anni e i più colti fanno un anno di filosofia per preparere la maturità. Non si studia Storia dell'Arte (è stata introdotta quest'anno). Prima di iscriversi all'università devono frequentare una scuola speciale che gli conferisca una cultura generale di base e gli insegni a coniugare bene i verbi, ché fino alla maturità sembra non ci fossero le basi cognitive. I più intelligenti studiano persino greco per un anno, non esiste niente di paragonabile al liceo classico (però chi vuole può fare sei anni di latino). L'Università francese è organizzata come un buon liceo in Italia, coi compiti in classe trimestrali e i compiti a casa da correggere a lezione, ogni tanto qualche libro da studiare, il più delle volte si prendono appunti in classe. Chi non ha la media, deve ripetere l'anno. Insomma, non si capisce come mai gli italiani medi siano riusciti a sembrare più ignoranti dei francesi medi. Sarà colpa della televisione?
Sfoglia dicembre        luglio
calendario
cerca